il palazzo dei papi

 

Come promesso, il nostro viaggio in terra di Provenza continua con nuove destinazioni. Oggi andremo a scoprire cosa vedere ad Avignone.

 

Avignone

Colpo d’occhio su Avignone

 

Durante i vostri viaggi vi sarà già capitato di imbattervi in qualche arazzo del Medioevo raffigurante fortificazioni e città turrite. Ebbene, vista dall’ isola della Barthelasse, sulla sponda opposta del Rodano, Avignone  fa proprio pensare a uno di essi.

Con il centro storico interamente circondato da un’impressionante cinta muraria (il cui perimetro oltrepassa i 4 km), bagnata dal Rodano e animata dal suo Festival, Avignone attira ogni anno centinaia di migliaia di visitatori. E a buona ragione!

 

Vediamo allora in breve cosa vedere ad Avignone in un giorno.

 

Cosa vedere ad Avignone in un giorno

La Cattedrale e le Rocher des Doms

Le Rocher des Doms è la parte più antica della citta. Questa zona era abitata addirittura fin dal neolitico. La sua posizione elevata garantiva un rifugio sicuro dalle frequenti esondazioni del fiume.

Col Mont Ventoux che biancheggia sullo sfondo, dal belvedere si ammira uno stupendo panorama della citta col suo celebre ponte, e di Villeneuve-les-Avignon, che sorge sul lato opposto del Rodano.

Cosa vedere ad Avignone

La cattedrale di Avignone

La cattedrale Notre Dame des Doms è il più antico edificio di Avignone. Venne eretta nel XII secolo e custodisce al suo interno la tomba di Giovanni XII.

 

 La Place du Palais e il Palazzo dei Papi

Durante il Festival di Avignone (che quest’anno si terrà dal 3 al 26 luglio), la suggestiva Place du Palais è il palcoscenico di numerosi spettacoli; il resto dell’anno, invece, è semplicemente un vero e proprio concentrato di tesori. È proprio qui, infatti, che sorge il maestoso e imponente Palazzo dei Papi.

il palazzo dei papi

Il maestoso palazzo dei Papi

Il complesso è considerato, a ragione, uno dei principali edifici gotici in Europa sia per la sua importanza (si tratta dell’unica residenza papale costruita fuori Roma) che per la sue dimensioni (15 mila m2). Venne costruito a partire dal 1335, in poco meno di un ventennio, per volere di Benedetto XII e Clemente VI. Nel vedere sorgere davanti ai miei occhi cotanto splendore, mi sono detta che sicuramente una visita degli interni sarebbe stata un’esperienza indimenticabile.

Ora la domanda sorge spontanea: vale la pena visitarne anche gli interni?

A mio parere sì, sebbene le sue sale siano un po’ spoglie. Per apprezzare fino in fondo la visita è necessaria un po’ di fantasia: bisogna immaginare  le sale animate da cerimonie, ricevimenti e prelibati banchetti. Per chi non fosse dotato di una fervida immaginazione, c’è sempre la possibilità di fare affidamento alla realtà aumentata, grazie all’Histopad, disponibile su tablet all’ingresso.

Ecco il link con tutte le informazioni utili:

http://www.palais-des-papes.com/it

Dirimpetto al Palazzo dei Papi, sorge l’Hôtel des Monnais, un bel palazzo del seicento la cui facciata è decorata con aquile e draghi giganti. Sulla piazza troviamo ancora il Petit Palais, sede del museo d’arte medievale.

Cosa vedere ad Avignone

Sulla Place du Palais

 

Il ponte d’Avignon e la sua leggenda

Alla lista di cosa vedere ad Avignone non puo mancare il celebre ponte.

La leggenda narra di come un pastorello di nome Bénezet (Benedetto) udì un giorno la voce di Gesù che gli ordinava di andare dal vescovo di Avignone  e di dirgli che avrebbe costruito da solo un ponte sul Rodano. Possiamo facilmente immaginare la reazione del prelato di fronte alla faccia tosta del ragazzino! Ben deciso a dargli una bella lezione per la sua impertinenza, il vescovo gli ordinò di iniziare subito il lavoro e di sollevare un enorme blocco di pietra che pesava parecchie tonnellate. Ci credereste? Bénezet non solo riuscì nell’impresa, ma lo mise proprio nel punto esatto in cui andava costruito il ponte. E fu così che venne posta la prima pietra.

Il ponte

Il ponte di Avignone

Leggende a parte, il ponte ha una storia molto movimentata: la sua costruzione  iniziò nel XII secolo, grazie ai fondi raccolti proprio da un certo…Bénézet. All’origine pare collegasse Avignone alla torre di Filippo il Bello a Villeneuve-les-Avignon .Venne più volte distrutto e ricostruito a causa delle piene impetuose del Rodano, ma poi, dall XVIII secolo venne lasciato all’abbandono. Oggi del ponte non ci restano che 4 archi. Sul secondo si vi è la cappella di San Nicolas.

 

Villeneuve-les-Avignon

Per finire in bellezza, attraversiamo il ponte sul Rodano e andiamo a esplorare l’affascinanteVilleneuve-les-Avignons.

Villeneuve les Avignons era la residenza dei cardinali e degli alti funzionari della corte papale. La città vanta tre siti d’eccezione: la torre di Filippo il Bello che sta di guardia alle porte della città.

La torre a Villeneuve les Avignons

 La certosa del XIV secolo con il suo chiostro e gli affreschi di Matteo Giovannetti, e l’imponente forte di Saint-André con il suo camminamento di ronda sull’alto della collina che offre un panorama davvero eccezionale. Al suo interno si trovano dei curatissimi giardini all’italiana, considerati come fra i più belli di Francia.

http://www.fort-saint-andre.fr/

 

Ecco in breve cosa vedere ad Avignone in un giorno.

Quanto a noi, ci troviamo presto  per un nuovo itinerario. Abbonati alla pagina Facebook o Instagram del blog per ricevere tutti gli aggiornamenti.

Se ti è piaciuto l’articolo,condividilo sui social!

Se vuoi altre idee per un viaggio in Provenza leggi qui:

https://meraviglieuropa.com/cosa-vedere-in-provenza-in-primavera-les-baux-de-provence-e-avignone-1-2/

https://meraviglieuropa.com/oggi-voglio-parlarvi-di-un-posto-che-vi-lascera-senza-fiato-per-la-sua-bellezza-selvaggia-le-calanques-di-marsiglia/


14 Responses

  1. Ricordo molto vagamente il Palazzo dei Papi, sono infatti stata ad Avignone tantissimi anni fa. E’ stata una tappa di un viaggio verso Madrid in pullman. Mi ha colpito subito e mi è piaciuta come cittadina! 🙂

  2. Adoro Avignone e la conosco bene; è una delle città provenzali che più adoro. Oltretutto per noi che siamo camperisti offre uno splendido campeggio al di là del Rodano con vista spettacolare sul Palazzo dei Papi.

  3. Non sono mai stata ad Avignone e dalle tue foto e dai tuoi racconti si percepisce che deve essere una città molto romantica, ricca di storia, di tradizioni e dai magnifici scorci fotografici

  4. Appena ho letto Avignone, mi sono tornate in mente tante interrogazioni di storia passate…e adesso attraverso le tue parole posso finalmente dare un”volto” a questa città…Grazie

  5. Sono stata ad Avignone in primavera, qualche anno fa. E’ una città molto romantica, soprattutto al tramonto. Si respira un’aria antica, ferma nel tempo. Mi è piaciuta moltissimo.

  6. Sono stata ad Avignone lo scorso fine dicembre, di passaggio per un giro in Camargue fuori stagione, e devo dire che mi è piaciuta moltissimo specialmente con tutte le luci e gli addobbi del periodo natalizio.

  7. Adoro la Provenza, ma non sono mai stata ad Avignone, sempre vista in bellissime foto come le tue. Non vedo l’ora di tornare a viaggiare e di tornare nella mia amata Provenza.

  8. Sono stata in Francia varie volte, e siamo anche passati vicino ad Avignone; ma non siamo mai riusciti a fermarci per una visita a causa del poco tempo che avevamo. Ma prima o poi mi piacerebbe vederla!

  9. Sono stata ad Avignone qualche anno fa e mi è piaciuta tantissimo. Il tempo non è stato il massimo perché ha quasi sempre piovuto, ma anche con la pioggia l’ho trovata comunque molto affascinante, anzi anche un po’ cupa. Spero di poterci tornare presto aggiungendo anche altre tappe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *